Il percorso di Trento Smart City

Trento ha scelto di operare come città smart con il fine ultimo di migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini e delle imprese che vivono e che operano nel suo territorio.

Per operare concretamente ha quindi fissato tre macro-obiettivi e partendo dall'analisi del livello dei servizi, dei progetti già sviluppati e delle risorse a disposizione ha declinato la propria azione su 6 specifiche aree: government, open e big data, mobilità, benessere, turismo ed energia

Il piano di azione di Trento Smart city, approvato dalla Giunta nel 2015, nasce come coerente evoluzione di un percorso iniziato già nel 2000, con il quale si è impostata una pianificazione settoriale in diversi ambiti: urbanistico, sociale, culturale, ambientale. E' stato quindi scelto di rivedere e rilanciare le strategie di sviluppo di Trento in ottica “smart”, integrandole in una visione complessiva.

Per questo Trento ha deciso di perseguire un'innovazione sociale incentrata sui servizi lavorando al tempo stesso sulla semplificazione del rapporto con il cittadino.

Per realizzare ciò sono stati inizialmente identificati tre macro-obiettivi:

  • Innovare il rapporto dell'Ente con cittadini e imprese, in modo da semplificare la conoscenza dei servizi disponibili ma soprattutto l'accesso agli stessi, fornendo poi informazioni specifiche su tutti i rapporti intrattenuti con il Comune e su tutto ciò che potrebbe essere di interesse in base al proprio profilo;
  • Avere una conoscenza estesa e puntuale della realtà presente sul territorio da governare, mappando tutti i processi ed i dati che la riguardano e relazionando ed integrando tra loro le molteplici banche dati appartenenti ai diversi soggetti, con l’obiettivo di essere in grado di effettuare analisi di dettaglio così da poter prendere decisioni oculate, effettuare simulazioni delle proprie politiche e trovare nuove soluzioni;
  • Semplificare la propria “macchina” per poter migliorare il livello dei servizi offerti e renderli al contempo più efficienti e meno “costosi”.

Inoltre è stato identificato un preciso “Metodo di lavoro” (o direzione) da seguire: valorizzare al massimo la propria infrastruttura di dati (integrandovi dati anche di altri soggetti) in modo che costituisca il cuore della “macchina dell’Amministrazione” su cui basare la propria strategia di servizi.

Quindi, prima di identificare delle specifiche azioni da intraprendere ci si è concentrati su un'importante fase di analisi così strutturata:

  • un'analisi dettagliata della situazione esistente
    • partendo dai dati di dettaglio delle diverse classifiche italiane di Smart City “iCity Rate” di Forum PA (che vedono Trento che vedono Trento all'8° posto nel 2015 e 1° nel 2013 in base a criteri differenti) e “Smart City Index” di Between (con Trento al 5° posto)
    • e andando quindi ad affinare i dati di tali valutazioni grazie a valutatori interni per riuscere a definire i propri punti di forza e di debolezza reali
  • un'analisi dei progetti realizzati nel corso degli anni
    • riprendendoli uno ad uno verificandone lo stato d'attuazione
    • definendone l'attualizzazione dei risultati e del loro inserimento in produzione in una visione organica
    • predisponendo al tempo stesso una nuova modalità di coordinamento per la partecipazione a progetti futuri basata sui bisogni reali dell'Amministrazione

Sulla base di quanto emerso da queste analisi si è deciso di circoscrivere le proprie attività a 6 aree tematiche (tra i domini universalmente riconosciuti come domini di una città smart):

  • Open e Big Data (tematica trasversale/infrastrutturale)
  • Government (inteso come Servizi e partecipazione)
  • Mobilità (Mobility)
  • Benessere (da Sanità/Health ad assistenza e Well being)
  • Energia (incentrata sul tema di efficienza energetica per edilizia pubblica e privata, illuminazione e riscaldamento)
  • Turismo (Tourism)

Per ciascun'area tematica sono stati declinati i macro-obiettivi e la modalità di lavoro identificando una precisa strategia di azione sulla base:

  • di un'analisi di dettaglio di quanto già esistente sia a livello di città, ma anche a livello di territorio locale, nazionale, europeo ed internazionale)
  • dell'offerta di servizi “smart” già disponibili per i cittadini e le imprese
  • di puntuali obiettivi a breve, medio e lungo termine identificati assieme ai propri partner
  • delle risorse finanziare da trovare per realizzare tali obiettivi, puntando sulla realizzazione di progetti, principalmente europei, che implementino coerentemente la visione del Comune a beneficio dei cittadini;
  • dell'apertura di un dialogo e di una discussione sul tema con tutti gli stakeholders

Su ciascuna tematica si è lavorato contando sulla collaborazione e partecipazione di tutti gli attori interessati allo sviluppo di Trento Smart City.

I partner in questo cammino sono principalmente:

  • Università
  • FBK
  • Consorzio dei Comuni trentini
  • Provincia autonoma di Trento

Ma questo cammino ha visto il coinvolgimento anche delle realtà produttive (Confindustria, Artigianato, Commercio, Cooperazione) e della conoscenza (scuole).

Il Percorso di Trento: eccellenza riconosciuta a livello mondiale 

Questo percorso e questo metodo di lavoro sono stati molto apprezzati dall’importante organizzazione internazionale IEEE, che nell’ambito dell’iniziativa globale "IEEE Smart Cities Initiative" ha selezionato Trento come una delle 10 città nel mondo modello di eccellenza in ambito Smart Cities.

Trento è l’unica città italiana ed europea presente fra le 5 città scelte fino ad ora da IEEE insieme a:

  • Guadalajara (Messico)
  • Wuxi (Cina)
  • Casablanca (Marocco)
  • Kansas City (USA).

Nell'ambito di questa iniziativa:

  • nel 2014 è stato tenuto un primo workshop internazionale a Trento
  • nel 2015 sono stati prodotti il Piano Stretegico per la Smart City e sei White papers scientifici in inglese (uno per ciascuno degli ambiti evidenziati), realizzando per ciascuno anche un sunto in italiano con finalità divulgative, presentando a Guadalajara la propria attività alla conferenza IEEE in ambito smart City  .
  • A settembre 2016 è invece prevista l'organizzazione a Trento sia della conferenza scientifica internazionale IEEE "ISC2-2016" che di "SmartCityWeek", un'intera settimana dedicata  ai cittadini per dialogare con loro sul tema "Smart City", facendo toccare con mano i servizi e gli strumenti creati per semplificare e migliorare loro la vita  

Servizi e partecipazione

  • Questa tematica è suddivisa in tre ambiti specifici strettamente correlati tra loro: "eGov e Servizi on-line", "Partecipazione" e "App e servizi in mobilità".

    Su di essi si è dapprima verificato con tutti gli stakeholder pubblici e privati i servizi ed i prodotti già esistenti e disponibili ai cittadini a Trento e nel territorio, per poi tentare di definire per ciascun ambito una visione strategica condivisa per costituire un’offerta “trentina” strutturata e concordata.

    Desideriamo mostrare i risultati di tale lavoro ai cittadini a SmartCityWeek, per poi diffondere le buone pratiche e questi servizi smart sia a livello trentino che a livello nazionale e internazionale

Open e Big data

  • Questa tematica, trasversale, riguarda il concetto di DATO. Per questo è suddivisa in tre ambiti specifici ben distinti anche se correlati tra loro: "Infrastruttura di dati", "Open Data" e "Big Data". 

    Su di essi si è dapprima verificato con tutti gli stakeholder pubblici e privati quanto già esistente nel territorio, per poi tentare di definire per ciascun ambito una visione strategica condivisa.

Mobilità

  • In una Smart City la mobilità urbana deve essere intesa come la semplicità e sostenibilità con cui i cittadini usufruiscono dei servizi di trasporto e, grazie a questi, hanno accesso alle risorse offerte dalla città.

Turismo

  •   

Energia

  • Pubbliche amministrazioni, imprese e cittadini sono sempre più consapevoli del “costo energetico” di ogni azione quotidiana e dei servizi pubblici organizzati in una comunità; ed una Smart City può pianificare e fornire servizi intelligenti solo se “energeticamente sostenibili”.

Giovedì, 09 Giugno 2016 - Ultima modifica: Mercoledì, 24 Agosto 2016

© 2017 Trento Smart City powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl